Alessio Barsotti – Roma

Alessio  fotografato da  Simone Napolitano

makeup / hair Arianna Scarcelli

Chi è Alessio ?

19 anni, vive a Roma Nord e nella vita è un networker, uno studente universitario ed un giocatore di pallavolo e beach volley.

Si definisce un ragazzo semplice ma non banale o scontato; cerca sempre di dare il massimo in ogni cosa che fa.

È solare, ambizioso e cerca qualità in ogni cosa che gli si pari davanti (amicizie, relazioni, lavoro). Preferisce far star bene gli altri prima che sé stesso ed è per questo che ha delle amicizie molto sincere e salde.

“L’amore è un concetto che non va spiegato ma vissuto. Amare vuol dire mettere il partner sopra tutto e tutti, litigare e urlarsi in faccia e alla fine dirsi “ti amo!”; più di prima. Vuol dire darle il “buongiorno” prima di controllare il cellulare. L’amore è fatto di piccoli e grandi gesti che insieme un giorno ti faranno svegliare e dire : Sì, la amo davvero”.

Situazione sentimentale...

“La mia vita sentimentale è sempre stata molto particolare, ultimamente mi sto frequentando con una ragazza che spero diventi la mia compagna di vita.”

Cos’è la felicità?

Uno dei valori che mi hanno trasmesso i miei genitori è che la felicità va cercata nelle piccole cose… Mai insegnamento fu più azzeccato. Per me la felicità sta nell’avere pochi amici ma buoni pronti nei momenti di crisi ad ascoltarti per ore ed ore; la felicità è sentire il suo “buongiorno” prima di ogni altra cosa; è fare un passo in più e dire : “Ce l’ho fatta!”; è fare un punto in una partita dove tu e i tuoi compagni avete dato il 100%. La felicità è dare tutto, è sbagliare ma avere la forza di rialzarsi e riprovarci perché nella vita, mi hanno insegnato, non si perde mai: o si vince o si impara.

Sogno nel Cassetto?

Far rendere al massimo la mia attività e dare un lavoro a moltissime persone; avere una famiglia e dei figli a cui dare stabilità economica e fornire tutti i mezzi per crescere al meglio.

Vorrei sfondare nello sport che amo, il beach volley, e diventare un atleta di livello nazionale.

Hai a disposizione un solo desiderio. Cosa domanderesti al genio della lampada?

Domanda da un milione di euro (ride).

Probabilmente chiederei di far realizzare i sogni delle persone a cui tengo di più, i miei amici, parenti e genitori… A realizzare i miei sogni ci penso da solo!

3 aggettivi per definirti?

Altruista, empatico e determinato.

Come ti vesti di solito?

Abbastanza casual: jeans, t-shirt e felpa o giacchetto… Ma anche pantaloni eleganti bianchi o neri con camicie e maglioncini.

Mi piace anche molto lo streetwear ma non lo vedo mio.

   Raccontaci il tuo rapporto con i social?

Essendo un networker il rapporto coi social è molto stretto: tra lavoro e divertimento ci passo la maggior parte delle ore della giornata.

Ho sempre pensato che dietro ai social network ci potesse essere la possibilità di guadagnare senza per forza essere un influencer, non mi sbagliavo.

Il giorno più bello della tua vita?

Può sembrare strano, ma il giorno più bello della mia vita combacia con il più tragico: era la notte del mio 19esimo compleanno e, mentre stavo tornando a casa da solo in macchina, subì un incidente gravissimo a causa di un altro guidatore.

In un solo secondo vidi la mia vita passarmi davanti gli occhi per poi riprendere conoscenza e uscire dall’auto capovolta senza essermi fatto neanche un graffio.

Quel giorno lo ricorderò sempre per due motivi, il primo è la brutta esperienza, il secondo è perché da quel giorno sono completamente maturato: vivo la vita ringraziando ogni giorno per le cose che ho e ringraziando di essere ancora qui, prima ero incontentabile oltre che ambizioso e spesso andavo in competizione con me stesso, ora invece ho imparato a darmi del tempo e a crescere ogni giorno di più.

Cosa ti dicono più spesso?

I miei amici mi dicono spesso che sono un grande ascoltatore, so mettermi nei panni degli altri mentre mi raccontano i loro problemi e so dare buoni consigli.

Mi dicono anche che dovrei smetterla di mettere gli altri davanti a me e cominciare a essere un po’ più menefreghista, ma non è una cosa che riesco a fare, la mia indole resterà sempre quella di un inguaribile altruista.

Cosa significa per te essere eleganti?

Per me l’eleganza è uno stile di vita, ma non parlo di abiti costosi, gioielli o altro… Devi essere elegante dentro. Quando una persona si veste a fatica con abiti eleganti si vede da fuori e si percepisce che quello non è il suo mondo e il suo modo di essere, una persona elegante dentro lo è sia con l’abito e il completo che con i suoi vestiti normali.

Per essere eleganti è tutto.

Cosa significa per te avere stile?

Per quanto riguarda l’avere stile invece è un concetto differente: una persona può avere stile con qualsiasi outfit che gli si addica. Tornando al discorso di prima, per me una persona ha stile quando trova il suo modo di vestirsi e di sentirsi a suo agio, certo ognuno ha i suoi gusti, ma per me l’avete stile vuol dire essere a proprio agio con i vestiti che hai addosso.

Quali sono i tuoi brand di abbigliamento preferiti?

I miei brand preferiti per l’abbigliamento sono Polo Ralph Lauren, Fred Perry, Lyle & Scott e Calvin Klein, anche se il mio preferito in assoluto resterà Tommy Hilfiger, tutti marchi un po’ di “lusso” per così dire… Ma non vi nascondo che mi trovo molto bene anche con alcune felpe e magliette di Pull & Bear, Alcott e Clayton.

-Un augurio per il futuro?

Spero di riuscire a realizzare tutti i miei sogni, mi ritengo umile e tengo i piedi saldi al suolo…  Ma non fa male sognare ogni tanto!

Inoltre spero di riuscire a diventare anche un’icona nel mondo della moda e della pubblicità, mi ha sempre affascinato questo mondo e vorrei approfondire.

Se siete curiosi di scoprire di cosa parlavo o semplicemente di conoscere più nel dettaglio la mia storia vi lascio il mio profilo Instagram cosi possiamo farci due chiacchiere: @_alessiobarsotti_

Sei un fotografo, un brand o un negozio e vorresti realizzare degli scatti con Alessio?

Scrivici in direct e saremo felici di aiutarti a organizzare il tuo set insieme a lei !