Alice Pedergnana – Trento

Alice Pedergnana fotografata a Trento da Danny Tamanini @dannytamanini.

  • Dove vivi, Quanti anni hai? Cosa fai?

Al momento vivo nel mio paese di origine: Cavizzana, in provincia di Trento, ma negli ultimi anni dopo il liceo, ho vissuto a Londra per due anni e mezzo e a Kos in Grecia per la stagione estiva 2019 e 2020.

Ho 23 anni e sono una ballerina professionista e insegnante di danza. Dopo essermi diplomata al “The Centre Performing Arts College” nel Regno Unito nel 2018, ho trovato lavoro come ballerina in un Resort a 5 stelle a Kos in Grecia. Lì nella stagione estiva 2019, per sette mesi mi esibivo tutte le sere in Show come Broadway, ABBA, We will Rock you, The Lion King, Disney, MTV; mentre di giorno insegnavo in lingua inglese agli ospiti del Resort yoga, pilates, aquagym.

Tornata in Italia, in Trentino, nell’inverno 2019/2020 mi sono dedicata all’insegnamento della danza classica e moderna per bambini e ragazzi.

Nell’estate 2020, quando il Resort a Kos ha potuto riaprire, sono tornata per un’altra stagione come ballerina e istruttrice fitness.

A novembre 2020 sono rientrata in Trentino e, visto la chiusura delle scuole di danza, ho trovato lavoro come educatrice all’asilo nido di Cles. Quando non lavoro mi tengo allenata a casa e seguo lezioni di danza su zoom con insegnanti rinomati di Londra.

  • Cos’è per te l’amore?

Per me l’amore è un concetto molto ampio, il motore di tutto. Per me l’amore non è solo quello tra fidanzati o marito e moglie… è anche questo ma non solo.

Amore è desiderio di qualcuno o qualcosa, è dedizione, costanza, altruismo, sacrificio che si fa spontaneamente, con il cuore, perché ci dà felicità, serenità; anche se a volte provoca sofferenza non si può farne a meno perché è troppo importante e perderlo sarebbe peggio.

C’è amore nelle nostre passioni, come nel lavoro, nell’arte, nel viaggiare, nei nostri hobbies; c’è amore nei confronti delle persone care che fanno parte del proprio nucleo familiare o del gruppo di amici, c’è amore verso il partner che scegliamo come compagno di vita.

C’è amore anche nelle piccole cose quotidiane, nei piccoli gesti; vedo amore nelle persone che aiutano i bisognosi sulla strada, gli anziani, gli sconosciuti, senza tornaconto, ma solo per il semplice gusto del donare, perché mossi da un sentimento di generosità, di empatia, di AMORE!

  • Cos’è per te la moda?

Collego subito la parola moda all’abbigliamento e al comportamento sociale.

La moda infatti è un fenomeno sociale che cambia a seconda del momento storico, del luogo e della cultura di una determinata popolazione e consiste nell’affermarsi e nel riconoscersi in essa.

  • Il giorno più bello della tua vita?

E’ difficile dire quale sia stato il giorno più bello della mia vita, ne ho avuti tanti, che hanno segnato e dato una svolta positiva alla mia vita, ma se devo sceglierne uno il mio pensiero va ad un avvenimento più recente.

Lavoravo a Kos come ballerina, era un giorno d’ottobre del 2020, verso la fine della stagione; la mia Dance Captain mi dice che, poiché la cantante era ammalata, avrebbe dovuto sostituirla nello show ”Broadway” e che quindi non avrebbe potuto ballare la parte di Baby in Dirty Dancing. Aveva scelto me per affidarmi il ruolo di Baby. Ero felicissima ma allo stesso tempo spaventata, avevo solo due giorni per provare e riuscire a fare la famosa presa dell’angelo.

Anche tempo prima mi aveva chiesto se volevo assumere io tale ruolo, ma avevo rifiutato perché non pensavo sarei mai riuscita ad eseguire il salto, ma in quel momento non avevo scelta. Mi sono allenata duramente con il mio partner ogni momento libero, finché siamo riusciti a fare la presa. La sera dello spettacolo ero molto emozionata, il teatro era pieno e c’erano anche tre famiglie di turisti alle quali ero molto legata poiché erano venute più volte al Resort.

Ero molto tesa perché non volevo deludere il pubblico: tutti conoscono quella scena del film e tutti la attendono con trepidazione.

Quando lo show è iniziato e ho cominciato a ballare mi sono sciolta e mi sono goduta il momento. Arrivati all’ultima canzone “The Time of my Life”, sentivo la tensione salire, ma nel contempo percepivo anche il calore del mio partner e del pubblico; il momento si stava per avvicinare, la gente era in delirio: sentivo le voci dei miei amici che mi incitavano. Insomma tutta l’ emozione del teatro che cresceva sempre di più e io ero lì in alto, mi sembrava di volare, tutti esultavano.

In quel preciso momento mi pareva di essere la protagonista del film, che ho visto tante tante volte, e rivedevo me bambina che nella mia cameretta immaginavo e desideravo essere “lassù”, sospesa in aria.

Quel momento mi ha riempito il cuore, insieme all’affetto del pubblico e dei miei colleghi. Un’ospite alla fine dello show ha detto che ha pianto dall’emozione poiché il suo ragazzo le aveva appena proposto di sposarla e poi erano venuti a vedere lo show; Dirty Dancing era il suo film preferito.

Rendere felici molti ospiti è stata la cosa più bella. Questa esperienza mi ha dato molta sicurezza in me stessa e mi ha fatto capire che a volte bisogna spingersi oltre, dove non pensiamo di poter mai arrivare, poiché la felicità è proprio lì aldilà delle nostre paure, delle nostre insicurezze.

  • Sogno nel Cassetto?

Il mio sogno nel cassetto è poter andare in America, in particolare a Los Angeles per un’esperienza lavorativa e di perfezionamento nel campo della danza.

  • Hai a disposizione un solo desiderio. Cosa domanderesti al genio della lampada? 

Se avessi un solo desiderio a disposizione, chiederei al genio della lampada, che la salute mi accompagni per tutta la vita. Essa è la cosa più importante per poter realizzare i propri sogni e vivere in serenità.

  • 3 aggettivi per definirti?

Tre aggettivi per definirmi: ENERGICA, SOLARE, DETERMINATA. Sono una ragazza molto energica: fisicamente difficilmente mi stanco, sono sempre in movimento e mi tengo sempre attiva.

Sono sorridente, solitamente ottimista e positiva verso gli altri e nei confronti della vita in generale. Sono anche molto determinata: quando voglio/decido qualcosa, faccio di tutto per realizzarla e portarla a fondo, difficilmente cambio idea.

  • Cosa ti dicono più spesso?

Mi dicono che sono una “girandola” poiché spesso mi sposto per lavoro e amo viaggiare.

Mi dicono che sono una persona sicura di me, che fa presto a relazionarsi con gli altri e a fare amicizia, ma che a volte dovrei pensare prima a me stessa ed essere meno disponibile e meno buona poiché certi poi ne approfittano.

Poi mi dicono che sono una bella ragazza.

  • Cosa significa per te essere eleganti?

Per me essere eleganti significa curare il proprio look, in particolare l’abbigliamento.

Comporta anche un’attenzione particolare per i dettagli, come indossare dei gioielli e degli accessori che fanno la differenza, avere mani e unghie curate, un make-up fine, che non sia cioè pesante o volgare, ma che serva a valorizzare la bellezza naturale del volto e portare il tutto con disinvoltura, atteggiandosi con classe e rispecchiando così lo stile elegante e raffinato indossato.

  • Cosa significa per te avere stile?

Penso che ognuno abbia il proprio stile che lo contraddistingue. E’ una maniera di presentarsi agli altri a seconda del proprio modo di essere e del contesto in cui ci si trova.

Avere stile quindi significa, essere: essere se stessi, nel rapportarsi con gli altri, nell’atteggiarsi, che si riflette anche nel nostro abbigliamento. Lo stile quindi è parte di noi, come diceva Coco Chanel: “La moda cambia, ma lo stile resta”.

  • Come ti vesti di solito?

Nel periodo invernale mi piace indossare i Dr.Martens con i jeans a vita alta con la cintura e le camicie, o gonne e vestiti. Il mio vestito preferito è nero a stile giacca doppio petto con cintura.

Indosso spesso i tacchi sia in inverno che in estate. Ho molti cappotti, pellicce ecologiche e giacche di eco-pelle, di vari colori, che mi piace variare.

Nelle sere d’estate prediligo vestiti attillati, lunghi o corti, sempre indossati con tacchi a spillo coprenti così da essere comoda o con sandali dal tacco più largo, mentre di giorno indosso sia pantaloncini di jeans che vestitini comodi.

Quando mi alleno mi piace indossare pantaloni lunghi attillati e pratici.

  • Quali sono i tuoi brand di abbigliamento preferiti ?   

Quando faccio shopping non prediligo brand specifici ma punto al prodotto, quindi non scelgo nessun brand in particolare ma ne ho provati vari.

Se ne devo citare alcuni posso dire che per quanto riguarda l’abbigliamento sportivo mi piace Adidas, Calzedonia, Montura. I costumi da bagno per esempio solitamente li prendo al Calzedonia.

Per quanto riguarda vestiti e pantaloni di jeans mi piace il brand GAUDI’. Altri prodotti, come accessori, li ho acquistati da Zara e Gucci.

  • Raccontaci il tuo rapporto con i social.

Fino a 18 anni non avevo nessun social a parte Whatsapp (ma anche quello lo avevo installato da poco). Finite le superiori ho cominciato ad usare Facebook poiché indispensabile per il mio college di Danza, in Inghilterra infatti prediligono l’uso di Messenger.

Successivamente, convinta dalle mie amiche di danza, ho cominciato ad utilizzare Instagram. Inizialmente non lo adoperavo molto ma da due anni a questa parte è l’app che uso di più in assoluto, ora non potrei immaginare di vivere senza.

Ho trovato che sia un’app molto utile per avere una finestra aperta sul mondo, mi permette di tenere d’occhio eventuali offerte di lavoro ed essere sempre aggiornata su tutto.

Essendo ballerina mi consente di osservare gli altri ballerini e poter imparare da loro; spesso ho anche assistito a delle live dove venivano insegnate delle coreografie di danza. Dopo averle imparate anche io, mi filmavo e e le pubblicavo sulle mie storie, taggando l’insegnante. Questo per potersi far conoscere sempre di più.

Inoltre Instagram mi permette di seguire personaggi famosi o pagine interessanti che mi ispirano e mi aiutano a crescere come persona.

Mi piace molto pubblicare foto curate sulle mie storie, su i miei post. Posto solitamente una volta/due al mese mentre per quanto riguarda le storie ne faccio pressoché tutti i giorni cercando sempre di curarle; generalmente sono foto riguardanti la danza, le miei amiche o i miei viaggi, vicini o lontani.

A volte mi piacere condividere sulle mie storie frasi di personaggi famosi che trovo significative e che penso possano ispirare anche i miei follower.

Ritengo inoltre che sia molto utile quest’app per poter rimanere in contatto con i miei amici in giro per il mondo, per sentirli vicini, per essere “aggiornati” sulle loro vite, vedendo i loro post e scrivendoci in direct.

Inizialmente avevo il profilo privato perché mi piace avere “sotto controllo” i miei follower, ma da poco sono passata alla modalità pubblica perché ho capito che così facendo posso avere più visibilità e ciò mi può essere d’aiuto per ricevere offerte di lavoro. L’importante è usare il social con intelligenza.

Ogni tanto quando ho tempo libero mi diverto ad usare Tik Tok per eseguire balletti o fare sketch divertenti con le mie amiche ma solitamente non li pubblico, quelli che mi piacciono li salvo e li metto su storie Instagram.

  • Un augurio per il futuro?

Per il futuro in generale mi auguro che presto la situazione COVID migliori e che si possa tornare il prima possibile alla vita normale.

Spero nella riapertura di scuole di danza e teatri. Personalmente mi auguro di lavorare nel campo della danza, un sogno che ho coltivato sin da piccola, e fare esperienza nell’ambito della moda come fotomodella.

Sei un fotografo, un brand o un negozio e vorresti realizzare degli scatti con Alice?

Scrivici in direct e saremo felici di aiutarti a organizzare il tuo set insieme a lei !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *