Emanuele Fraboschi Make-Up artist – Genova

– Chi è Emanuele? Dove vivi, Quanti anni hai? Cosa fai?

Emanuele è un giovane ragazzo nato e cresciuto nella piccola Liguria, ma che da sempre sogna la
grande città. Sin da piccolo affascinato dall’arte in tutte le sue molteplici sfaccettature e amante della bellezza in ogni sua forma.

Sono nato il 1 Ottobre del 2001, ho infatti sostenuto quest’anno l’esame di maturità, diplomandomi al Liceo Artistico con indirizzo Design qui in Liguria dove vivo tutt’ora. Tra poche settimane mi trasferirò però a Milano per frequentare l’accademia di trucco BCM perseguendo il mio obbiettivo di diventare un truccatore professionale.

Un make-up realizzato da Emanuele su se stesso

– Come definiresti il tuo stile nel lavoro ? 

Il mio stile è sicuramente glamour ed elegante, spesso influenzato dai trend degli anni ’90 che si stanno facendo sempre più attuali.

Che si tratti di look semplici e soft glam o più grafici ed editoriali mi lascio sempre ispirare dai look più fashion dei red carpet e dall’alta moda.

– Il tuo punto di riferimento nel lavoro?

A mio avviso penso che in Italia MrDaniel, Daniele Lorusso, non abbia rivali ma sono anche un grande supporter di Omar Turrini.

Tra gli altri ragazzi e ragazze talentuosissimi che seguo sul web ritengo degna di nomina anche Bianca Panzironi.

Per quanto riguarda i truccatori stranieri Mario Dedivanovic (diventato famosissimo per essere il make-up artist personale di Kim Kardashian), Mmmmitchell, Hindash e Nikki Wolff sono coloro in cui mi ritrovo maggiormente.

A livello lavorativo ammiro particolarmente donne come Anastasia Soare (Founder del brand Anastasia Beverly Hills) e Charlotte Tilbury che hanno trasformato le loro linee make-up in colossi della cosmetica.

– Con chi sogni di realizzare un set?

Pur desiderando di lavorare nell’ambito del fashion e dei red carpet ho un forte amore per gli scatti in studio e sarebbe un vero sogno per me poter scattare con fotografi come Jayden Fa e Sarah Brown per delle campagne pubblicitarie.

– I tuoi brand professionali di riferimento ?

Premettendo che è una domanda difficilissima cercherò di elencare solo quelli che realmente sono i miei preferiti e che non siano i più scontati.

Sicuramente Nabla Cosmetics, il brand per cui MrDaniel lavora come Art Director: ha uno spazio speciale nel mio cuore, che va al di là della performance strepitosa dei prodotti.

Segue poi la linea di Charlotte Tilbury che, nonostante sia appena arrivata in Italia da
Sephora, mi ha subito rapito per il concept e i packaging dei suoi prodotti.

Nel mio kit ci sono poi prodotti di marchi fidati che non deludono mai come Anastasia Beverly Hills, Becca Cosmetics, Huda Beauty e Fenty Beauty.


In ambito skincare rientrano tra i miei preferiti quasi tutti i prodotti di The Ordinary, Fresh e VeraLab dell’Estetista Cinica, un altro orgoglio italiano.

– Qual’è il tuo sogno nel cassetto ?

 Lavorativamente parlando indubbiamente affermarmi nel mondo del make-up, come truccatore delle celebrities, piuttosto che eventi o nell’alta moda.

In quest’ambito truccare modelle come le sorelle Hadid sarebbe il coronamento di un sogno.

Rimanendo con i piedi per terra invece lavorare con bellezze come Valentina Cabassi o Carolina Porqueddu sarebbe un enorme traguardo nonché un onore.

– Raccontaci il tuo rapporto con i social.

Sin da piccolo ho avuto un bellissimo rapporto con i miei social personali, li ho sempre visti come un’ occasione per fare nuove conoscenze; l’aspetto che mi ha sempre interessato di più è l’opportunità che forniscono di documentare e condividere gli
aspetti più piacevoli della propria vita con amici e non solo.

Ho da poco però deciso di adottare un approccio più professionale, sfruttando principalmente Instagram come mezzo per ottenere maggiore visibilità condividendo i miei lavori migliori ispirato da chi, come MrDanielMakeup, LaCindina e l’ormai famosissima ClioMakeUp, si è affermato nel mondo del beauty nascendo su un piccolo blog o canale YouTube.

Grazie a personaggi come loro si è finalmente sdoganata anche in Italia l’idea che i social non possano essere un vero proprio lavoro, coronando questo percorso dando vita a brand come Nabla, Mulac o lo stesso ClioMakeUp Shop, ispirando migliaia di
ragazzi a fare lo stesso.

– Un augurio per il futuro ?

In futuro vorrei realizzarmi a livello professionale raggiungendo tutti questi piccoli ma grandi traguardi senza trascurare la mia vita privata, la salute e la famiglia.

Ecco in breve cosa mi auguro e, nonostante io abbia progetti molto ambiziosi per un ragazzino di 19 anni, anche grazie ai miei affetti che mi hanno sempre appoggiato, credo fermamente nelle mie capacità e questo spero non cambierà mai.