Piume: tocco di eleganza vintage in outfit moderni

Il 2022 è iniziato da poco, ma stanno già tornando di moda moltissimi capi o accessori: in questo caso si parla di piume. Queste possono essere applicate direttamente sui capi, come ad esempio sui top, ma ne sono state proposte moltissime applicazioni anche su giacche, accessori per capelli, borse e addirittura scarpe. Un vestito o un top bordato di piume è un capo molto più versatile rispetto alle finiture che vengono applicate agli accessori, in quanto può essere abbinato con moltissimi capi diversi, meglio se si tratta di un colore basico, come il bianco o il nero. Molto spesso le piume sono dello stesso tono di colore dell’abito sopra al quale sono state cucite, ma si possono creare interessanti combinazioni usando diverse sfumature di colore, sia tono su tono, sia usando la tecnica del contrasto e i colori complementari.

In realtà non è la prima volta che le piume entrano a fare parte della moda: si tratta di un trend molto ciclico, in quanto viene sempre riproposto a distanza di poche stagioni. Fu Yves Saint Laurent, negli anni ’60, a proporre per la prima volta in passerella una collezione femminile piena di piume, simbolo dell’emancipazione femminile. Le piume, sulla passerella, creavano un effetto di movimento molto interessante, i capi sembravano quasi vivi.

In foto: Alessia Schembari, Arianna Cortissone, Milena Santecchi, Laura Ielapi, Camilla Serrapiglio

Articolo di Giulia Sacco.