Make-Up Artist e nuovo DPCM. E’ ancora possibile lavorare?

Di Annalisa Mansi.

Nella seconda ondata di Coronavirus, il nuovo dpcm questa volta è concentrato sui colori delle Regioni italiane. Così ad ogni regione il suo colore, e ad ogni categoria le sue limitazioni.
Per riuscire ovviamente a comprendere noi make-up artist come dobbiamo comportarci, cosa mai chiara e ovvia da inizio pandemia, dobbiamo prima di tutto capire la nostra categoria di appartenenza.
Il truccatore , detto anche MUAMake Up Artist o truccatore/visagista, rispetto all’estetista che si occupa di estetica a tutto tondo, lavora principalmente con  prodotti da trucco e opera in attività connesse al mondo dello spettacolo, della moda e della fotografia. Non ha un proprio codice ateco e per questo, deve far riferimento alle regolamentazioni relative all’estetica e ai servizi per lo spettacolo.

Codici ateco di riferimento :
96.02.02 (Servizi degli istituti di bellezza) → Per chi si occupa prettamente di estetica e trucco.
90.02.09 (Altre attività di supporto alle rappresentazioni artistiche) → Per chi lavora come truccatore in ambito teatrale, cinematografico, televisivo e, in generale, nel mondo dello spettacolo.

Premettendo che è sempre consigliato consultare il parere del proprio commercialista, se sei una Make- up artist della zona gialla, oltre alle comuni limitazioni (che riportiamo al fondo di questo articolo) non hai nessuna restrizione; se invece sei una Make-up artist della zona arancione attenzione, ricordati che per spostarti dal tuo comune di residenza devi avere l’autocertificazione. Se ti trovi invece nella zona rossa non puoi svolgere nessun tipo di servizio alla persona, ma qualora fossi chiamata a svolgere prestazioni per conto di terzi quali fotografi, produzioni etc. con i dovuti dispositivi, con autocertificazione anche da parte del committente del lavoro e se richiesto anche esame tampone negativo , potrai svolgere il servizio .

Ovviamente attenzione alle ulteriori limitazioni imposte a livello regionale.

Cosa prevede il nuovo DPCM :


Area Gialla

:È previsto il coprifuoco dalle 22 alle 5 del mattino salvo comprovati motivi di lavoro, necessità e salute, con la raccomandazione di non spostarsi se non per motivi di salute, lavoro, studio, situazioni di necessità. Per i centri commerciali è prevista la chiusura nei giorni festivi e prefestivi ad eccezione delle farmacie, parafarmacie, punti vendita di generi alimentari, tabaccherie ed edicole al loro interno mentre mostre e musei sono sempre chiusi. Il Dpcm introduce poi la didattica a distanza per le scuole superiori, fatta eccezione per gli studenti con disabilità e in caso di uso di laboratori; mentre è prevista la didattica in presenza per scuole dell’infanzia, scuole elementari e scuole medie. Sono chiuse anche le università, salvo alcune attività per le matricole e per i laboratori. Per quanto concerne il trasporto pubblico è prevista una riduzione dei passeggeri fino al 50%, ad eccezione dei mezzi di trasporto scolastico. Le attività di sale giochi, sale scommesse, bingo e slot machine sono sospese. Per bar e ristoranti è prevista l’interruzione della somministrazione in sede dalle 18 mentre resta consentito l’asporto fino alle ore 22 e per la consegna a domicilio non ci sono restrizioni. Restano chiuse piscine, palestre, teatri, cinema. Restano aperti i centri sportivi.


Area arancione: 

È previsto il coprifuoco dalle 22 alle 5 del mattino salvo comprovati motivi di lavoro, necessità e salute, con la raccomandazione di non spostarsi se non per motivi di salute, lavoro, studio, situazioni di necessità e sono vietati gli spostamenti in entrata e in uscita da una Regione all’altra e da un Comune all’altro, salvo comprovati motivi con la raccomandazione di evitare spostamenti non necessari nel corso della giornata anche all’interno del proprio Comune. Bar e ristoranti sono chiusi 7 giorni su 7 mentre resta consentito l’asporto fino alle ore 22 e per la consegna a domicilio non ci sono restrizioni. Per i centri commerciali è prevista la chiusura nei giorni festivi e prefestivi ad eccezione delle farmacie, parafarmacie, punti vendita di generi alimentari, tabaccherie ed edicole al loro interno mentre mostre e musei sono sempre chiusi. Per quanto concerne il trasporto pubblico è prevista una riduzione dei passeggeri fino al 50%, ad eccezione dei mezzi di trasporto scolastico. Le attività di sale giochi, sale scommesse, bingo e slot machine sono sospese (anche nei bar e nelle tabaccherie). Restano chiuse piscine, palestre, teatri, cinema. Restano aperti i centri sportivi.


Area rossa :

È vietato ogni spostamento anche all’interno del proprio Comune, in qualsiasi orario, salvo che per motivi di lavoro, necessità e salute, sono di conseguenza vietati gli spostamenti da una Regione all’altra e da un Comune all’altro. Bar e ristoranti sono chiusi 7 giorni su 7 mentre resta consentito l’asporto fino alle ore 22 e per la consegna a domicilio non ci sono restrizioni. I negozi sono chiusi fatta eccezione per supermercati, beni alimentari e di necessità. Restano aperte edicole, tabaccherie, farmacie e parafarmacie, lavanderie, parrucchieri e barbieri. Chiusi i centri estetici. È prevista la didattica a distanza per la scuola secondaria di secondo grado, per le classi di seconda e terza media. Restano aperte, quindi, solo le scuole dell’infanzia, le scuole elementari e la prima media. Sono chiuse anche le università, salvo specifiche eccezioni.
Sono sospese tutte le competizioni sportive salvo quelle riconosciute di interesse nazionale dal CONI e CIP, così come sono sospese le attività nei centri sportivi. Resta consentito svolgere attività motoria nei pressi della propria abitazione e attività sportiva solo all’aperto in forma individuale. Sono chiusi musei e mostre, teatri, cinema, palestre, attività di sale giochi, sale scommesse, bingo (anche nei bar e nelle tabaccherie). Per i mezzi di trasporto pubblico è consentito il riempimento solo fino al 50%, fatta eccezione per i mezzi di trasporto scolastico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *